LOADING...

Lavorazione del plexiglass

lavorazione plexiglass piegaLavorazione del plexiglass

Le principali lavorazioni che si possono realizzare con il plexiglass sono:

Il taglio laser; con l’utilizzo di un apposito macchinario e la conoscenza di programmi come Autocad permette di ideare, progettare, disegnare, trasferire e tagliare in più parti, della forma desiderata, le lastre di plexiglass che all’origine si presentano piane.

La piega a caldo del materiale permette di realizzare pieghe nel materiale partendo da un unico pezzo; il tutto avviene lungo una retta fondamentale di riferimento.
Il materiale si colloca su una piegatrice che seleziona solo una fascia di plexiglass che coincide con il punto in cui si potrà piegare a 90° per esempio, quindi ad “L” oppure in qualsiasi altra inclinazione desiderata con l’ausilio di apposite dime.

La termoformatura, con la quale si può scaldare l’intera superficie, in appositi forni, modellando a mano il materiale che diventa duttile e malleabile a temperature relativamente basse o inserendolo tra dime positive e negative che danno la forma desiderata.

L’incollaggio avviene attraverso l’utilizzo di apposite colle create appositamente per il plexiglass; una colla non idonea non manterrebbe le parti unite a lungo ed inficerebbe oltretutto la trasparenza nel punto di appoggio tra le superfici; i piani possono essere posizionati perpendicolarmente tra loro oppure disposti in piano; le colle che vengono utilizzate per il plexiglass sciolgono e agganciano le due parti a livello molecolare creando un unico pezzo che è difficile, se non impossibile, staccare.

La lavorazione del plexiglass richiede esperienza e l’utilizzo di macchinari all’avanguardia.